sinergiasostenible.org
Nuove ricette

Barchette con panna e fragole, biscotti popcorn con marmellata

Barchette con panna e fragole, biscotti popcorn con marmellata



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Preparazione dell'impasto: si prepara nell'ordine scritto degli ingredienti:

In una ciotola lavorate lo zucchero con l'uovo fino ad ottenere una crema, aggiungete la bustina di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, i 2 cucchiai di latte, la farina setacciata e un cucchiaino di lievito fino a che non diventa una composizione friabile, sciogliete la margarina e aggiungete, mescolate molto bene finché non si stacca dalle pareti della ciotola e diventa una palla non troppo dura ma non troppo morbida.

Avvolgere con pellicola e lasciare raffreddare per 30 minuti.

Dopo che avrà riposato, lo stendiamo con l'aiuto di un twister e tra due fogli trasparenti in modo che sia abbastanza sottile.

Ungere i pirottini, le barchette di margarina e posizionare un cerchio di pasta, disporre bene e togliere l'eccesso, forare con una forchetta e premere con il dorso della forchetta e sul bordo dei pirottini come in foto 6. Facciamo anche foglie e farfalle se vogliamo tagliando con l'aiuto delle forme dei biscotti.

Possiamo orientarci in base allo spessore dell'impasto disposto in forme che cresceranno durante la cottura, che io ho mezzo centimetro crescerà sicuramente, se non di più.Quindi attenzione a quanto spesso stendiamo l'impasto.

Ungete con un po' d'acqua i bordi e mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti fino a quando non si saranno ben coloriti, toglieteli con cura su una teglia, e mentre sono ancora caldi sbucciateli con uno stuzzicadenti e lasciate raffreddare.

Preparazione della crema chantilly: In un pentolino scaldare il latte con la scorza di limone e lasciarlo in infusione per 10 minuti, poi togliere la scorza di limone.

In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero, la bustina di vaniglia fino a farla diventare spumosa, aggiungere la fecola passata al setaccio, diventa una composizione friabile che scioglieremo gradualmente con il latte tiepido e mescolando molto bene.

Riscaldare la composizione sul fuoco e mescolare continuamente fino a quando la crema diventa abbastanza densa, metterla su un piatto e coprire con pellicola trasparente, lasciarla raffreddare.

Nel frattempo montate con un mixer la panna ben fredda (è molto importante che sia fredda di frigo) e quando avrà raddoppiato di volume aggiungete la bustina stabilizzante, sbattete finché non diventa spumosa e abbastanza dura.

Dopo che la crema si è raffreddata, la svegliamo mescolandola bene con una forchetta e aggiungiamo tutta la panna montata, mescolando dal basso verso l'alto, aggiungiamo anche la boccetta dell'aroma di vaniglia (per un aroma più deciso) e se vogliamo un cucchiaio di limoncello ai bambini che lo gusteranno) Mettiamo gradualmente la panna montata in un sacchetto.

Spolveriamo le tazze e le barchette con zucchero a velo, le riempiamo di crema e le disidratiamo con le fragole.

Ungete con un po' di gelatina e adagiatevi accanto alla fragola un biscotto a farfalla o una foglia di zucchero a velo.

Ho dato i popcorn con zucchero a velo e l'ho riempito con marmellata di frutti di bosco.


Teneri popcorn con popcorn di semi e formaggio

Teneri popcorn con popcorn di semi e formaggio. Ci sono torte al formaggio di mucca, senza lievito né lievito, che crescono una volta cotte da ca. da 1 cm a 4 cm! I pogacele sono teneri, frondosi, splendidamente decorati e molto resistenti.

Ci piacciono molto il pogacele e il salatele, raramente passa un fine settimana che non faccio. Abbiamo molte ricette pubblicate ma nulla mi impedisce di svilupparne di nuove.

Sicuramente hai già provato amiche i selvaggi della bisnonna Buia, maglione con jumari o tante altre ricette per le torte e le insalate che trovi qui.

Se si tratta di impanate o salate con pasta di ricotta, Faccio sicuramente 2 porzioni dall'inizio. L'impasto, avvolto nella pellicola trasparente, dura 3-4 giorni in frigorifero, e non solo dura, ma il risultato è ancora più spettacolare. Ovviamente ho preparato anche 2 porzioni per questi pogacele.

Se vivi all'estero e non sai quale formaggio comprare o se preferisci fare la tua ricotta a casa puoi seguire questa ricetta

Da una porzione esce circa 50 teneri budini con semi di popcorn, tagliato a formare 3,5 cm.


Dolce e dolce


Sembra fantastico ed è perfettamente buono, anche se non l'ho fatto io, sì, come sembra la ricetta, deve essere buono!

Super interessante e appetitoso.
Lo proverò quando torno dalle vacanze. Come mai non hai più Cbox? ti bacio.

Com'è bella! Brava! :)

Scusa se fino ad ora non ti ho risposto ma sono stato 3 giorni in mare. La torta era molto buona, ma mi sarebbe piaciuto che il prosciutto si sentisse meglio, quindi se qualcuno vuole farlo, ne metta di più. Grazie ragazze e un bacio.

È venuta benissimo, complimenti! Deve essere davvero buono.

PS
Quando hai tempo, vieni un attimo sul mio blog, ho qualcosa per te.
Ciao!

Mentre guardavo il fiore, ho deciso di farlo.
Sei molto bravo, complimenti e un blog molto carino.
Ti bacio

Ho fatto la torta Moni, è stata molto apprezzata dalla mia famiglia. Posterò le foto sul mio blog. Grazie baci :)


Semplice e buono

So che è un lavoro che stavate tutti aspettando. Non scriverò molto, ma voglio stabilire insieme alcuni criteri di base relativi al processo così elaborato per raggiungere queste meraviglie.

Non c'è ricetta su cui tu abbia mai lavorato così tanto, ma è spiegabile, un fornaio professionista ha detto che ha un grado di difficoltà di 11 su una scala da 1 a 10. e mi dispiace che non si sia sbagliato, tutti sanno per certo chi ha provato, almeno una volta, a fare i croissant con o senza maionese.

Ho lavorato a questa ricetta per 6 mesi, 6 mesi in cui nella prima parte le ho fatte una volta alla settimana in quantità maggiori, dopodiché ho capito che l'esperienza va ripetuta più spesso, per esercitarsi e ricordare ogni dettaglio di ogni fase. , così importante per il successo dell'intero processo.

Per tutto questo tempo abbiamo fatto colazione al mattino, croissant, più o meno riusciti, ma sempre buonissimi, un gusto che è diventato comune in casa nostra e che crea dipendenza molto facilmente.

In questi mesi ho cambiato una o più variabili alla volta, per capire cosa succede e come il cambiamento si riflette nel processo finale, ho cercato di fare più errori possibili, per sapere cosa non si dovrebbe mai fare.

Uno degli ultimi aspetti che ho testato è stata la farina utilizzata, inizialmente involontariamente perché ho utilizzato una farina bianca Terra Natura che non sapevo fosse stata, per errore, macinata subito dopo la revisione del mulino e per un errore il coefficiente di elasticità è stato compromesso , visibile solo negli impasti a lievitazione lunga come croissant o panettoni.

Così dopo due giri mancati, di cui ho capito solo alla fine che la colpa non era della tecnica ma della farina, ho fatto a turno i croissant con farina di farro e integrale bio TN, bianco austriaco bio con segale bio TN e durum organic TN, per capire che nessuna di queste opzioni è appropriata.

La ciliegina sulla torta sono stati invece i croissant in foto, realizzati in parallelo con farina bianca biologica austriaca e normale tirolese. nell'idea di ridurre al minimo il coefficiente di soggettività. e i risultati sono stati sorprendenti.

I normali croissant di farina avevano una fermentazione notevole e un aspetto più bello a discapito della sezione e del gusto, invece quelli biologici mi hanno sorpreso con una bella sezione, un gusto perfetto nonostante l'esterno non fosse così spettacolare.

La conclusione per me è almeno una, la farina che userò con più disinvoltura per i croissant sarà Terra Natura alba, è biologica, ha un gusto perfetto ed è prodotta vicino casa, in definitiva con una farina ad alto contenuto di glutine chiunque può avere spettacolari risultati, ma la vera sfida non è questa!

Mando questo post, un po' più atipico, ad Elena, per partecipare all'ultima edizione della Sweet Romania Challenge, che chiude così 3 anni di viaggio culinario tra le case virtuali di tanti blogger.


Top :, & # 8211 3 uova, & # 8211 4 cucchiai di zucchero, & # 8211 7 cucchiai di farina, & # 8211 2 cucchiai di cacao. La nonna non aveva il budino alle fragole, ma mia madre l'ha provato. Crostata di fragole come ai tempi della nonna, preparata con una crema così. Ungete la prima superficie con la marmellata di fragole, poi mettete la crema di fragole. Dividete a metà la crema e farcite la torta.

Elenco delle migliori 2 ricette, tra cui torta di marmellata di fragole, budino. Mescolare gli albumi fino a ottenere una schiuma dura, aggiungere lo zucchero e mescolare fino a quando non si scioglie, quindi i tuorli.


Sapore nei piatti

Ho ricevuto delle fragole piccole e profumate da mia suocera e ne ho conservate alcune per una torta, e il resto l'ho mangiato con la panna (così ci piace tanto). Ho pensato che per la decorazione comprerò delle fragole grandi, belle (e insipide). che do molto meglio. Quando ci sono picchi! Non ho trovato fragole in nessun negozio del quartiere (e il mercato è lontano). Voglio dire, la stagione è finita. Come mai? Quando hanno appena iniziato a cucinare in campagna.

Per il piano di lavoro:
3 uova
3 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di olio
2 cucchiai di cacao
2 cucchiai di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
essenza di vaniglia
un pizzico di sale

Per la crema di more:
400 g di mure
80-100 g di zucchero (a seconda dei tuoi gusti)
250 g di mascarpone
100 ml di panna liquida
1 bustina di gelatina
50 ml di acqua

Per la crema di fragole:
200 g di fragole
80-100 g di zucchero (a seconda dei tuoi gusti)
250 g di mascarpone
100 ml di panna liquida
1 bustina di gelatina
20 + 50 ml di acqua

Per la crema al cioccolato:
200 g di cioccolato
200 ml di panna liquida

Per la decorazione:
30 g di noci tritate

Metodo di preparazione:
Si inizia con la crema al cioccolato perché deve rimanere fredda per qualche ora. Portare a bollore la panna liquida, aggiungere il cioccolato tritato e mescolare fino ad ottenere una crema omogenea. Lasciarlo al freddo per 3-4 ore o durante la notte.

Controsoffitto:
Mescolare i tuorli con lo zucchero macinato fino a farli diventare bianchi. Aggiungere l'olio, poi la farina mescolata con il lievito e il cacao.

Lascia raffreddare i piani di lavoro su una griglia.

Per la crema di more, mettere sul fuoco la frutta (congelata) insieme a 2 cucchiai di zucchero e 20 ml di acqua.

Per la crema di fragole, mettete la frutta in un frullatore (o usate un mixer verticale) e tritatela bene,

Prima di svitare l'anello, girate con cura con un coltello per staccare i bordi.


Dolce e dolce


che bel biscotto che hai fatto!!
Li proverò anch'io, ma non so che tipo di caramelle comprare... o gocce, di quei paesi. bellezze come le tue non le ho viste, o forse non le ho guardate bene..
bacio :)

Ciao Mona, si quelle gocce dure vanno bene (quelle senza ripieno) avevo solo due colori, ma puoi trovarne altri.

Fuuuarte bellissima :) Bravo!
Quelle gocce si sciolgono così bene?

Sì, metti 2-3 gocce (a seconda di quanto è grande il buco) e in 12 minuti si sciolgono. Puoi anche mettere 2-3 colori e viene fuori come una vetrata, se i biscotti e il foro sono più piccoli, puoi schiacciare le gocce.

Anche se hai già ricevuto il premio Meme, il regolamento prevede che possa essere assegnato più volte, quindi ti prego di riceverlo da me in segno di apprezzamento per tutto il tuo lavoro. Ti bacio.

Moni, mia cara, dopo un'assenza "motivata": P. Vengo a trovarti, per portarti mille grazie per il premio che mi hai dato! :)
Sei una ragazza speciale e sono molto felice che ci siamo conosciuti. ti bacio per tutto.

quello che mi piace di questi biscotti, penso che li proverò domani, sono molto facili da fare!


Torta al cioccolato, crema al latte e gelatina di fragole

1. Preriscaldare il forno a 180 gradi Celsius.
2. Separare gli albumi dai tuorli.
3. Mescolare gli albumi con la polvere di sale duro. Aggiungere lo zucchero in due tranches e mescolare fino ad ottenere una schiuma consistente.
4. Aggiungere i tuorli sugli albumi montati a neve e mescolare fino a incorporarli. Quindi aggiungere l'olio e mescolare bene per qualche secondo.
5. Mescolare la farina con il cacao e setacciarla nella composizione in due o tre tranche. Alleghiamo ogni tranche con l'aiuto di una spatola/cucchiai di legno con movimenti circolari, dall'alto verso il basso.
4. Versare la composizione in una teglia rivestita di carta da forno (32 x 22 cm) e infornare a 180 gradi per 20-30 minuti. Fai la prova stecchino per assicurarti che il piano di lavoro sia cotto.
5. Dopo la cottura, togliere la teglia dal forno e lasciare raffreddare completamente la parte superiore.
Gelatina di fragole
1. Mettere le fragole (io ho usato fragole congelate) in una ciotola a doppio fondo con lo zucchero. Mescolare e mettere la ciotola sul fuoco basso (mescolando continuamente nel primo minuto), lasciare sul fuoco fino a quando lo sciroppo formatosi diminuisce (

5-6 minuti). Usando un mixer verticale, passa le fragole.

2. Inumidire la gelatina in acqua fredda per 10 minuti.
3. Trasferisci la gelatina nella purea di fragole calda e mescola finché non si scioglie (se la purea si è completamente raffreddata, riscaldala un po' - quanto basta per sciogliere la gelatina).

4. Versare la gelatina negli stampini (io ho usato una teglia con le semisfere per metà della composizione, e per l'altra metà ho usato una teglia rettangolare (21x8cm), entrambe in silicone) e mettere in frigo finché non si solidifica (min 4 ore, in quanto per poterci lavorare senza stress sarebbe l'ideale mettere le teglie in freezer).


Crema al cioccolato con nocciole
1. Mettere in un pentolino a fuoco basso il cioccolato a pezzi insieme a 150 g di panna liquida. Mescolare continuamente fino a quando il cioccolato si scioglie e ottenere una composizione omogenea. Spegnete il fuoco, aggiungete il resto della panna montata e mescolate con una spatola finché non sarà completamente incorporata.
2. Lascia raffreddare completamente la crema e poi mettila in frigo per 1-2 ore.

Crema di latte
1. In una padella antiaderente, mescolare lo zucchero con l'amido. Aggiungete gradualmente il latte e mescolate continuamente con una frusta per evitare la formazione di grumi (potete aggiungere anche la buccia d'arancia o di limone per insaporire).
2. Metti la padella sul fuoco basso e mescola continuamente finché il composto non si addensa. Spegnete il fuoco, mettete una pellicola sopra la crema (in modo che non si formi pojghita) e mettete la ciotola della crema in una ciotola di acqua fredda (che cambiamo periodicamente) per velocizzare il raffreddamento. Dopo che si sarà completamente raffreddata, mettete la crema in frigorifero.

3. ATTENZIONE! Al momento del montaggio passiamo la crema di latte con un mixer verticale. Mescolare la panna montata fino a quando non prende volume e diventa aerata e avvolgerla con una spatola nella panna acida.
Assemblea
1. Tagliare la parte superiore a metà orizzontalmente, mettere la prima fetta della parte superiore nella teglia (la stessa in cui l'ho infornata) foderata di carta da forno, e con l'aiuto di un pennello la sciroppieremo un po'. Togliete la crema al cioccolato con le nocciole e mescolatela e poi spalmatela su tutta la superficie del foglio da appoggio. Mettere l'altra fetta sul bancone e metterla in frigo per 1 ora o fino a quando la crema al cioccolato non si sarà solidificata.
2. Estrarre la teglia dal frigorifero, misurare il piano di lavoro e tagliarlo a metà verticalmente.

3. Mettere una delle cime su un piatto, sciroppare sopra una fettina poi metterci sopra 2 cucchiai di panna acida e stenderla con una spatola, capovolgere la gelatina dalla teglia rettangolare su una carta da forno e tagliarla a metà poi mettiamo sopra la panna acida.

4. Versare il resto della crema di latte sulla gelatina di fragole e spalmarla con una spatola, quindi mettere l'altra parte superiore e sciacquare la fetta superiore. Mettere la torta in frigo per 2-3 ore.
A questo punto prepariamo la crema al cioccolato come segue: mettiamo in un pentolino a fuoco basso il cioccolato a pezzi insieme a 200 g di panna liquida. Mescolare continuamente fino a quando il cioccolato si scioglie e ottenere una composizione omogenea. Spegnere il fuoco, aggiungere il resto della panna montata e mescolare con una spatola. Fate raffreddare completamente la crema e poi mettetela in frigo per 1-2 ore.
5. Tirate fuori dal frigo la crema al cioccolato e mescolate finché non diventa chiara.
7. Tirare fuori la torta dal frigo, arrotondare gli angoli con un coltello e poi avvolgerla nella crema al cioccolato aiutandosi con una spatola di metallo. Mettere in frigo per almeno un'ora. Quindi tirate fuori la torta dal frigo (di nuovo :) e rifinite eventuali bordi con una spatola di metallo calda. Decoriamo la torta con semisfere di gelatina e popcorn commestibili (io usavo i fiori di corcodus all'epoca).

Nota: - se vi piace la crema di latte potete aggiungere l'essenza di vaniglia (solo dopo aver spento il fuoco)
- se sei allergico alle nocciole puoi usare un altro tipo di cioccolato al posto del cioccolato alla nocciola, ad esempio al latte.


Come fare la panna montata

Dare panna montata devi solo tenere a mente alcune cose semplici e basilari:

1. sia la panna da utilizzare per ottenere la panna montata che la ciotola e il bersaglio con cui viene montata devono avere una temperatura inferiore ai dieci gradi centigradi. In altre parole, togliete la crema dal frigo poco prima di iniziare a fare la panna montata e, mezz'ora prima, mettete la ciotola e il target in frigo in modo che siano anch'essi freddi. Per abbreviare il tempo di raffreddamento potete anche metterli in freezer per qualche minuto. Se la crema fa gli aghi di ghiaccio non è un inconveniente ma anzi batterà più velocemente.

2. per ottenere una panna montata soffice e per raddoppiarne il volume mediante aerazione, utilizzare una crema ad alto contenuto di grassi, almeno il 30%.

3. la panna montata è considerata ben montata se non cade dal bersaglio quando sale o se notiamo che lascia tracce attraverso di essa

4. dopo aver sbattuto bene la panna acida e aver raddoppiato di volume, ho aggiunto lo zucchero a velo e ho sbattuto per altri 1-2 minuti. Le raccomandazioni standard sarebbero 100 grammi di zucchero a velo per chilogrammo di panna montata (ovviamente puoi aumentare o diminuire la quantità a seconda del gusto). Le opinioni sono divise: alcuni ritengono che la panna montata sia quella che si ottiene prima di aggiungere lo zucchero. Ma altri credono che questo includa lo zucchero nella ricetta.

5.Attenzione, però, a non sbattere troppo la panna acida! Se insisti troppo può trasformarsi in burro. Cioè, tagliare e separare il liquido dal grasso. Scriverò anche la ricetta del burro separatamente in modo che possiate capire come è fatto. Dovresti anche tenere a mente che se la crema è molto grassa, batterà molto più velocemente di una più debole. Lo dico proprio per fare attenzione al tempo di battitura in modo che non si trasformi in burro!

Così, panna montatasi ottiene da panna acida semplice, non fermentata, che ho sbattuto molto bene con l'aiuto di una frusta o di uno sbattitore elettrico e nella quale ho aggiunto una certa quantità di zucchero. O no :)

Se aggiungiamo i semi della bacca di vaniglia a questa crema dall'inizio, otterremo finalmente quello che alcuni pasticceri chiamano & #8220Crema Chantilly& #8220. Ecco quindi la spiegazione del titolo che ho dato all'articolo di oggi. La crema chantilly non è altro che panna montata ma che è composto da zucchero e vaniglia. Tuttavia, le opinioni sono divise, alcuni considerando che in realtà sono due nomi dello stesso prodotto. Il che non è lontano dalla verità.

Scriverò di seguito la ricetta di questa crema, anche se è molto semplice e sono già sicura che avrete capito come procedere. Ma siccome ci saranno alcune ricette di torte in cui ho usato questa crema (panna montata) ho detto che non guasta scriverla a parte per una migliore organizzazione.


TORTA DI MELE

Non ricordo dove ho trovato la ricetta di questa crostata, ma so per certo che fino a quando non l'ho saputo, non ero mai pienamente soddisfatta delle crostate di mele che stavo cucinando. È entrato nel menu della mia famiglia e gli siamo fedeli. Ha alcuni vantaggi & # 8211 non puoi trovare pasta cruda intorno alle fette di mela, è cremosa e abbastanza imponente in quantità.

INGREDIENTE TEMPO STIMATO & # 8211 60 min

per l'impasto:
farina & # 8211 275 gr (2 bicchieri)
panna acida & # 8211 100 gr
zucchero vanigliato
lievito in polvere & # 8211 1 cucchiaino
fino & # 8211 150 gr

per la crema:
panna acida & # 8211 250 gr (1 bicchiere)
o & # 8211 1 pz.
zucchero & # 8211 150 gr
farina & # 8211 4 cucchiai
mele & # 8211 3-4 pezzi

Preparate l'impasto con gli ingredienti sopra elencati, avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in freezer per circa 20 minuti.

Nel frattempo ci occupiamo della crema, amalgamando la panna, l'uovo, lo zucchero e la farina.

Laviamo le mele e sbucciamole e semi (io ho lasciato la buccia, non credo faccia male :) e le tagliamo a fettine molto fini.

Tirate fuori l'impasto dal frigo e stendetelo con il mattarello. Prendiamo una teglia rotonda con i bordi alti e la rivestiamo con carta da forno. Disporre la sfoglia nella teglia, facendo in modo che i bordi siano abbastanza alti da contenere il ripieno.

Disponete le fettine di mela all'interno della crostata, sovrapponendole leggermente. Versare la panna e la crema d'uovo sulle mele.

Cuocere in forno preriscaldato (180 gradi) per 50 minuti. Trascorso questo tempo, sfornate la crostata e fatela raffreddare nella teglia (altrimenti rischiamo di romperla). Quando si sarà raffreddata, adagiate la crostata su un piatto e schiacciatela con lo zucchero a velo. Ho decorato alcune fette con crema di aceto balsamico. In uno dei giri precedenti ho unto la crostata con il mascarpone, l'ho pressata con il riso espanso e ho fatto delle decorazioni con il cioccolato fuso (mneam!).


Video: Mescola i biscotti con le fragole e sarai soddisfatto del risultatoBasta mescolare.